Capanno Tassoni - Passo di Croce Arcana - Lago Scaffaiolo - Passo del Lupo


Un itinerario che segue in gran parte il crinale dell'Appennino, che è la linea di demarcazione tra Emilia-Romagna e Toscana. Quindi ci sono frequenti panorami. Attraversiamo il tipico paesaggio della brughiera a mirtilli, che a metà settembre assume un colore rosso vivo. Nei tratti a quote più basse si attraversa una zona boschiva. Provenendo da Ospitale, il percorso inizia poco prima di arrivare alla Capanna Tassoni. Possiamo facilmente parcheggiare lungo la strada da questa parte. Dal CAI 415, la prima parte del percorso porta al passo di Croce Arcana. Quindi non seguiamo esattamente un singolo sentiero CAI 415 , ma percorriamo anche un breve tratto su Via Capanna Tassoni per poi prendere il CAI 413. Si parte in una zona boschiva che a circa 2 chilometri dalla partenza si trasforma in un paesaggio aperto dominato dalla brughiera a mirtilli. Nel periodo dell'anno in cui si faceva questa passeggiata (14/9/21), i mirtilli erano maturi e le piante erano già in gran parte colorate di rosso vivo. Uno spettacolo unico da ammirare, fenomeno che era anche lo scopo di questa passeggiata. Raggiungiamo sul CAI 413 il crinale al Passo di Croce Arcana, dove un tempo esisteva un importante passaggio attraverso l'Appennino. Ad esempio, qui passa un percorso storico come la Via Romea Nonantolana. Da Croce Arcana seguiremo approssimativamente il crinale (Alta Via dei Parchi) CAI 00. Abbiamo sempre delle belle viste, specialmente alla nostra destra. Davanti a noi, nella prima parte del passaggio sul crinale, vediamo l'imponente vetta del Monte Spigolino. Il nostro percorso non passa sopra la cima di questa montagna, seguiamo invece il Sentiero G.E.A. sentiero che si mantiene a quota più bassa, rimanendo in mezzo alla brughiera. Proseguiamo così fino ad arrivare al Lago Scaffaiolo, altra meta molto visitata dell'alto Appennino. Infatti, sia Croce Arcana che il Lago Scaffaiolo sono mete piuttosto ambite dagli escursionisti, quindi in alta stagione su questo tratto possiamo incontrare parecchia gente. Nelle immediate vicinanze del lago Scaffaiolo troviamo Rifugio Duca degli Abruzzi. Per informazione: Rifugio: 0534.53390 / Antonio Tabanelli: 347.7129414 / Lucia Ceron: 338.4884782 / Mirco Mori: 327.5705234 / e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (aggiornato il 16/09/2021). Il Lago Scaffaiolo è un lago molto anomalo. Non è un lago alpino: è un invaso naturale derivato dai fenomeni climatici alimentato dalle acque piovane e dallo scioglimento della neve e pare anche da una falda che si trova proprio sotto il Monte Cupolino. Il fatto di non essere un lago di tipo glaciale lo rende un lago molto particolare. Al momento di questa passeggiata l'acqua era insolitamente bassa. Superato il lago, che si trova nel punto più alto di questa camminata, lasciamo il percorso sul crinale e scendiamo attraverso una specie di valletta dove ad un certo momento seguiamo un bel ruscello CAI 401. Questo è uno dei miei passaggi preferiti, perché qui ti senti completamente tutt'uno con la natura. C'è solo il mormorio dell'acqua e in realtà non ci sono altri suoni. Stranamente, sembra che non passano altri escursionisti. Da questa parte abbiamo anche bei pendii di montagna con brughiera intorno a noi, anch'essi splendidamente rossi ai tempi di questa passeggiata. Ma in questo tratto c'erano cespugli verdi in mezzo (ginepro nano) che enfatizzavano ulteriormente l'effetto visivo del colore. Attraversato il ruscello, iniziamo un'ultima salita verso il Cinghio Sermidiano CAI 401. Quando ci avviciniamo a questa cima, l'ambiente inizia a trasformarsi sempre più in una foresta. Poco prima di raggiungere questa vetta percorriamo un piccolo tratto un po' esposto. Ma il sentiero è abbastanza ampio e il terreno è solido, quindi non è problematico passare. Da qui  CAI 411 entriamo davvero nel bosco e poco dopo arriviamo al Passo del Lupo CAI 411. Dopo il passo scendiamo per un po' abbastanza ripidamente CAI 445. Poi il ritorno è per lo più su strade sterrate abbastanza facili. In quest'ultima parte attraversiamo una zona con molti ruscelli.

 

 

Capanno Tassoni > Passo di Croce Arcana > Lago Scaffaiolo > Passo del Lupo  

 

 

Distanza: 13,30 Km
Altitudine minima: 1283 m
Altitudine massima: 1781 m
Dislivello Totale: 721 m
Punto di Partenza e Arrivo: Via Capanna Tassoni 4919, 41021 Fanano MO
Tempo di Percorrenza: TREKKING 6h 00 min.
Procedere seguendo la traccia sul GPS in senso Antiorario.
Fonti: Erik De Grootwww.erlotoni.com, Cai Alto App. Modenese (1-25000) Maptrek 2021, Ortofoto, OpenStreetMap. Percorso aggiornato al 2022

Scarica il Percorso GPX

Fai conoscere www.modenagps.it condividimi sui social: