Pompeano - Valle Torrente Cervaro - Faeto - San Pellegrinetto


La passeggiata parte dal parcheggio presso il cimitero vicino a Pompeano. C'è anche un parcheggio nel centro di Pompeano ma mi è sembrato che a volte ci fosse poco 
spazio lì, e perciò ho preferito la tranquillità del cimitero :-). Dopo pochi passi arriviamo al borgo di Pompeano. Questo incantevole borgo medievale è dominato dall’antico castello che si erge su un sasso di origine vulcanica sottomarina con la cosiddetta “Grotta Tassoni”. L’antico borgo di Pompeano con la chiesa di San Geminiano al Sasso era un baluardo sulla valle del rio Cervaro verso il torrente Rossenna. Proseguiamo e passiamo sotto la grande rupe ofiolitica. Dopo poche centinaia di metri lasciamo l'asfalto e percorriamo sentieri forestali. Camminiamo attraverso un pezzo di foresta variegata fino al torrente Cervaro. A volte ci sono alcuni tronchi d'albero sulla strada, ma passiamo senza problemi. Poi, in realtà la presenza di alberi caduti ha un gran vantaggio: motocross è impossibile! Una volta arrivati al torrente Cervaro sembra che sia difficile attraversarlo. Ma per fortuna c'è un passaggio facile un po' a monte. Attraverso il torrente il paesaggio cambia presto dalla foresta ad un'area più aperta con pochi alberi. E' qui dove troviamo molto Zafferano bastardo. Ci sono occasionale belle formazioni rocciose e persino alcuni piccoli calanchi policromi. Camminiamo parallelamente al fiume per un po' e arriviamo a un vecchio molino ad acqua. Bello da vedere ma mi è sembrato di proprietà privata e non aperto ai visitatori. Non molto più avanti iniziamo la salita verso Faeto. Ora il percorso non è difficile ma ci sono molte pietre sul sentiero. Attraversiamo una foresta con ogni tanto un bella vista. A Faeto troviamo un tavolo da picnic e acqua potabile (vicino alla chiesa). Dopo Faeto percorriamo un breve tratto su una stretta strada asfaltata e poi svoltiamo a destra e imbocchiamo un sentiero forestale. Ora stiamo entrando nella ZSC Faeto, Varana, Torrente Fossa (IT 4040013). Questo tratto sembra completamente diverso dal resto della passeggiata. Ci sono bellissimi alberi secolari, e in questo momento (si scrive 25/9) ci sono moltissimi ciclamini. Camminiamo su un sentiero nel bosco formato da foglie e terreno soffice di humus. Continuiamo la passeggiata fino a raggiungere quasi San Pellegrinetto. Da qui camminiamo un po' su una stretta strada asfaltata. Ora stiamo gradualmente scendendo nella Valle del Cervaro. La strada asfaltata diventa di nuovo una strada bianca. Passiamo accanto colline speciali con pendenze in cui tutti gli strati possono essere visti. Ci sono campi agricoli intervallati da pezzi di foresta. Arriviamo di nuovo al torrente Cervaro, che ora attraversiamo comodamente con un ponte. Da qui proseguiamo su una stradina asfaltata per tornare a Pompeano. Attraversiamo una zona agricola da cui abbiamo splendide panorami sulla valle del torrente Cervaro. Infine ci godiamo ancora viste sul vecchio borgo e torniamo al nostro punto di partenza.

 

 

Distanza: 15,00 Km
Altitudine minima: 430 m
Altitudine massima: 863 m
Dislivello Totale: 708 m
Punto di Partenza e Arrivo: Cimitero via Pompeano, 41028 Pompeano MO
Tempo di Percorrenza: TREKKING 6h 00 min.
Procedere seguendo la traccia : Il percorso è composto da due anelli: il primo in senso Orario, il secondo in Senso antiorario.
Fonti: Erik De Grootwww.erlotoni.com, Sentieri del frignano (1:50000) SELCA editore 2004, OpenStreetMap. Percorso aggiornato al 2022

Scarica il Percorso GPX

Fai conoscere www.modenagps.it condividimi sui social: